Approvata dai tre Comuni dell’Ambito BA10 (Modugno-Bitetto-Bitritto) la Convenzione che porterà al Piano Sociale di Zona. L’accordo ora consente di coordinare e organizzare in forma associata le politiche sociali sul territorio dei tre Comuni

Il Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale Sociale Modugno-Bitetto-Bitritto (BA10) ha approvato, il 20 marzo 2014, la Convenzione per la gestione associata delle funzioni e dei servizi socio-assistenziali. È un passaggio fondamentale, questo, per rispettare gli obblighi previsti dalla normativa e dal Piano Regionale delle Politiche Sociali per la stesura e l’approvazione del Piano Sociale di Zona (2013-2015) dell’Ambito. Raggiunto l’accordo tra i tre comuni, anche grazie all’impegno dell’assessore ai Servizi Sociali modugnesi, Rosa Scardigno, non resta che portare la Convenzione nel primo Consiglio Comunale utile, per la sua approvazione. Lo stesso faranno Bitetto e Bitritto.

Nella sua prima annualità il Piano Sociale di Zona dell’Ambito di cui Modugno è Capofila, potrà contare su questi fondi: 208.792 euro dal Fondo Nazionale Politiche sociali, 112.301 euro dal Fondo Nazionale Non Autosufficienza, 143.676 euro dal Fondo Globale Socio-assistenziale, 523.589 euro dai PAC Infanzia, 315.926 euro dai PAC Anziani. È prevista una quota di cofinanziamento comunale d’Ambito pari a 464.796 euro e su quest’ultima somma sarà calcolata la parte di cofinanziamento spettante al Comune di Modugno, sulla base della popolazione residente (censimento 2011) e in coerenza con i criteri di riparto stabiliti dal Piano Regionale delle Politiche Sociali.

Il Coordinamento è l’organismo politico-istituzionale mediante il quale i tre Comuni gestiscono in forma associata il Piano Sociale di Zona mentre quest’ultimo è lo strumento principale per la realizzazione delle politiche per gli interventi sociali e socio-sanitari nell’ambito di un sistema di rete dei servizi sul territorio di riferimento (ambito territoriale). Modugno è il Comune Capofila dell’Ambito BA10 ovvero il soggetto al quale è attribuita la responsabilità amministrativa e di gestione delle risorse economiche, secondo gli indirizzi e in conformità delle deliberazioni del Coordinamento Istituzionale.

La stipula di questa Convenzione è da considerarsi propedeutica all’approvazione del Piano Sociale di Zona, ed entrambi, Convenzione e Piano di Zona,  permetteranno l’esercizio in forma associata delle funzioni e dei servizi, al fine di assicurare uniformità e unitarietà al sistema dei servizi sociali offerti sul piano locale, garantendone la qualità e il contenimento dei costi.

Il sistema integrato dei servizi sociali, a garanzia della qualità della vita e dei diritti di cittadinanza, in attuazione di principi costituzionali, è regolato da apposita legislazione regionale, la quale promuove “il benessere e la dignità degli uomini e delle donne di Puglia” (Legge Regionale n. 19 del 10/07/2006).

Lascia una risposta