Democrazia e libertà. Marzocca a Modugno

Ottavio Marzocca, docente di filosofia etico-politica nonché esperto dell’opera di Foucault, è il protagonista del secondo incontro del ciclo Uscite di sicurezza, organizzato dall’Assessorato alla Cultura.

L’invito è a partecipare, a Modugno venerdì 15 novembre presso il Palazzo della Cultura (ore 18.30), per discutere con lui di “democrazia liberale e democrazia civica”. L’occasione è ghiotta per chiunque, non avendo accettato acriticamente l’attuale forma di potere che ne governa il destino, voglia comprendere, quali varchi, quali vie d’uscita, quali uscite di sicurezza, appunto, siano individuabili e transitabili, oggi, per esempio, rispetto a un governo economico della società.

In una democrazia che, secondo Marzocca, pare essersi cristallizzatasi nella forma rappresentativa come il più favorevole dei terreni di coltura di un liberalismo che fa della razionalità economica il suo feticcio esclusivo, venendo così a costituirsi come unico, monolitico criterio di governo del mondo, c’è ancora spazio per una pratica etica della libertà? Sono percorribili altri sentieri di democrazia che garantiscano meglio quella pratica etica della libertà?

A Modugno, si prova ad andare a fondo di alti ma fondamentali concetti, ponendo questi quesiti e accogliendo le risposte del prof. Marzocca.

(n.s.)

Lascia una risposta