ESPLOSIONE FABBRICA FUOCHI A MODUGNO, IL SINDACO MAGRONE PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO PER DOMANI E PER IL GIORNO DELLE ESEQUIE

ATTIVITA’ DEL COMUNE PER IL SOSTEGNO PSICOLOGICO ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME E DEI FERITI.
INIZIATIVE DEL COMUNE ANCHE PER AIUTI ECONOMICI, DE BARTOLOMEO MANIFESTA A MAGRONE LA DISPONIBILITA’ DI CONFINDUSTRIA PUGLIA

Per l’esplosione nella fabbrica di giochi pirotecnici Bruscella Fireworks il Sindaco di Modugno, Nicola Magrone, ha proclamato il lutto cittadino per domani, domenica 26 luglio, e in concomitanza con la celebrazione delle esequie sino alla conclusione della cerimonia funebre.

Il sindaco – è detto nell’ordinanza – ha voluto così Interpretare “il sentimento di dolore, sgomento e profonda commozione che ha colpito il sindaco stesso, il Consiglio e la Giunta Comunali, l’intera comunità cittadina” e “manifestare in modo tangibile e solenne il dolore della città per questo tragico evento” e la “profonda e commossa partecipazione dell’intera comunità al dolore dei familiari”.

L’assessorato comunale ai servizi sociali, intanto, sin da ieri ha cercato di avviare attività di sostegno alle famiglie delle vittime e dei feriti. Anche tramite l’interessamento del prefetto di Bari, Carmela Pagano, il sindaco Magrone e l’assessore comunale ai servizi sociali, Rosa Scardigno, hanno preso contatti con volontari pugliesi della Società italiana di Psicologia dell’Emergenza (Sipem) per un loro coinvolgimento diretto nel necessario aiuto psicologico ai famigliari delle vittime.

L’amministrazione comunale sta ora anche cercando di capire quali e di che entità possano essere eventuali esigenze economiche delle famiglie coinvolte nella strage: a questo riguardo Magrone fa sapere che il Comune si farà carico di coordinare ogni intervento volontario su questa questione e sottolinea che il presidente di Confindustria Puglia, Domenico De Bartolomeo, lo ha già chiamato per manifestargli la disponibilità della sua organizzazione alla erogazione di aiuti.

Intanto, secondo quanto è stato reso noto da funzionari dei vigili del fuoco, sono concluse le attività di recupero delle persone coinvolte nella strage. E’ previsto un nuovo sopralluogo del procuratore della Repubblica, Giuseppe Volpe, col quale si avvieranno i rilievi utili alle indagini per capire le cause e le modalità di quel che è accaduto.

Lascia una risposta