GIOVEDÌ 25 FEBBRAIO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA I CITTADINI

CITTADINI COINVOLTI NELLE VICENDE AMMINISTRATIVE E RAPPRESENTATI DALLE ISTITUZIONI

Alle ore 18 di giovedì 25 febbraio, presso l’ex cinema Oratorio, il sindaco e la giunta illustreranno tutto ciò che si è fatto nei primi sette mesi di amministrazione Magrone, quello che si sta realizzando e quello che si farà nell’immediato futuro.

Tutta la città è invitata a partecipare.

Il sindaco Magrone: “Sempre avvertito come un dovere l’aprirsi all’esterno e rendere conto ai cittadini. Per quanto l’entità dei problemi sia tale da richiedere che tutto il tempo si stia chiusi nelle stanze del palazzo a cercare di risoverli, riconosciamo come unico interlocutore la comunità e pratichiamo con orgoglio lo sforzo di parlare pubblicamente ad essa”.

Chiunque lo voglia, giovedì 25 febbraio, potrà acquisire informazioni e approfondire la conoscenza su tutte le attività del governo locale e discutere direttamente con gli amministratori, di una città che sta cambiando volto. Con la rigenerazione urbana – dal centro storico alle periferie – e con la imminente rivoluzione della raccolta differenziata.

Il sindaco e gli assessori si confronteranno con i cittadini sui primi 200 giorni di problemi e di soluzioni, verificando insieme: come si difende la costituzione italiana a modugno (e con essa la salute e il lavoro); come si è difeso fino ad oggi l’ambiente respingendo le minacce di nuovi insediamenti inquinanti, da Ecofuel a Biochemtex, e si continuerà a difenderlo con il no all’inceneritore e ad ogni impianto non sostenibile; come si applica la costituzione praticando l’equità fiscale a Modugno, paese battistrada in Italia nell’azzerare la tasi, riuscendo contemporaneamente a ridurre il prelievo comunale irpef; come ci si prende cura delle scuole e delle strutture comunali, cimitero compreso; come si fa la lotta agli sprechi e si pratica la trasparenza amministrativa, dalla rotazione dei dirigenti alle nuove gare d’appalto senza proroghe compiacenti; come tra moltissimi problemi – in primis l’enormità dei debiti lasciati in eredità dal passato e i conseguenti pignoramenti che bloccano oggi la spesa sociale – si possa ugualmente contrastare il disagio sociale; come si gestiscono i problemi di una città complessa, dalla tragedia Bruscella all’emergenza rifuti procurata da organismi sovracomunali, dagli stessi pignoramenti alla vicenda del mercato settimanale; come si recupera il patrimonio culturale e si rianima la città attraverso le iniziative inedite della fiera del crocifisso in centro, e di un natale e di un carnevale mai visti a modugno.

L’incontro è aperto a tutti.

Lascia un commento