Il Comune di Modugno a sostegno delle iniziative legate alla Giornata Nazionale degli Alberi

AREE A VERDE PUBBLICHE SARANNO MESSE
A DISPOSIZIONE PER L’ATTUAZIONE
DELLA CAMPAGNA “UN ALBERO
PER OGNI BAMBINO NATO O ADOTTATO”

Riduzione delle emissioni, protezione del suolo, valorizzazione dell’ambiente, vivibilità urbana. Obiettivi che l’amministrazione Magrone intende perseguire, promuovendo la sensibilizzazione al patrimonio arboreo.

Modugno – La Giunta Comunale ha approvato l’atto di indirizzo che istituisce la celebrazione giornata_nazionale_degli_alberidella festa dedicata all’albero il 21 novembre di ogni anno. Con questo provvedimento l’amministrazione Magrone decide di sostenere, tramite il Servizio Cultura e Sport, le iniziative legate alla “Giornata Nazionale degli Alberi” e incarica il Servizio dei Lavori Pubblici di individuare gli spazi verdi da dedicare alla piantumazione di un alberello per ogni neonato e per ogni bambino adottato. Così, all’interno delle aree pubbliche verranno messe a dimora piante di specie autoctona, prevalentemente della macchia mediterranea, ogni volta che l’Ufficio Anagrafe del Comune avrà comunicato i dati anagrafici del neonato o del minore adottato, e di questo sarà data notizia ai genitori con informazioni dettagliate sulla tipologia dell’albero e sul luogo dove l’albero sarà stato piantato. I genitori potranno anche personalizzare la pianta e apporre nei pressi dell’alberello paletti in legno con una targhetta. Le piantine saranno messe a disposizione dalla Agenzia Regionale Attività Irrigue e forestali: in occasione della Festa degli Alberi del 21 novembre saranno coinvolte anche le istituzioni scolastiche, le quali potranno collaborare col Comune al momento celebrativo della piantumazione.
La Giornata Nazionale degli Alberi è stata riconosciuta dalla Repubblica Italiana nel 21 novembre con la legge n. 10 del 2013, “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”. Una legge fatta in attuazione del protocollo di Kyoto che si pone come obiettivi, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, la riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità negli insediamenti urbani.

Lascia una risposta