INDETTI 5 MERCATI STRAORDINARI PER VIVACIZZARE LA DOMENICA DEI MODUGNESI

Si terranno in 5 domeniche del 2016 le edizioni aggiuntive del mercato settimanale. Un esperimento proposto dalle associazioni di categoria e condiviso dalla Giunta comunale. Si comincia domenica 22 maggio.

L’assessore alle Attività Produttive, Danilo Sciannimanico: “Con l’istituzione dei mercati straordinari, spalmati lungo tutto il 2016, sperimentiamo una nuova formula di attrazione di visitatori e clienti provenienti anche dai Comuni vicini. Nelle giornate aggiuntive di mercato, infatti, le associazioni del territorio e gli stessi commercianti, anche in sede fissa, potranno cogliere l’occasione per mettere in campo varie iniziative volte ad animare la domenica mattina ed a favorire la socializzazione in città”.

Modugno – Si svolgeranno di domenica, dalle ore 7 alle 14, cinque mercati straordinari, indetti quali edizioni aggiuntive del mercato del venerdì. Lo ha deciso la Giunta Comunale accogliendo un suggerimento delle associazioni di categoria dei commercianti su aree pubbliche, le quali hanno proposto lo svolgimento di cinque mercati straordinari “al fine di una maggiore valorizzazione dell’area mercatale, della rivitalizzazione del comparto del commercio su aree pubbliche, di una diversificazione dell’offerta nel corso dell’anno e di una pubblicizzazione della nuova area in cui si svolge il mercato per incrementare l’afflusso di modugnesi e non”. L’Amministrazione Comunale ha condiviso la proposta, ritenendola una utile occasione per iniziare a sperimentare iniziative inedite di marketing territoriale, ed ha quindi deciso l’edizione straordinaria di cinque mercati nell’area intorno alle Piscine Comunali (via Savatti, via M.llo Di Cristo, piazzale parcheggi Piscine Comunali) secondo il seguente calendario 2016: domenica 22 maggio, domenica 12 giugno, domenica 11 settembre, domenica 9 ottobre, domenica 11 dicembre. Prevista un’edizione straordinaria anche per il 2017: si terrà domenica 8 gennaio.

La delibera di Giunta sospende, inoltre, lo svolgimento del mercato settimanale associato al venerdì della festa patronale (23 settembre) e lo sostituisce con un mercato in più nella seconda domenica del mese di dicembre.

Si fissa un criterio – spiega l’assessore Sciannimanico – per evitare la contemporaneità tra il mercato che precede la festa patronale di fine settembre e l’installazione del Luna Park nella stessa area. L’iniziativa si pone all’interno di una più ampia sperimentazione tesa al rafforzamento del commercio su aree pubbliche, i cui esiti – ci auguriamo positivi – potrebbero portarci a replicare l’iniziativa in futuro”.

Lascia un commento