LA MINI- IMU SULLA PRIMA CASA NON RIGUARDA IL COMUNE DI MODUGNO

AVVISO ALLA CITTADINANZA:

In questi giorni, sulla carta stampata e nei notiziari radiotelevisivi tiene banco la questione dei nuovi pagamenti IMU, o meglio, di mini-IMU, in scadenza il 24 gennaio. Si parla di Comuni nel caos e di panico tra i contribuenti.

L’amministrazione comunale, tenendo a tranquillizzare tutta la cittadinanza, ribadisce che i contribuenti del Comune di Modugno non sono soggetti ad alcuna mini-IMU sulla abitazione principale (e relative pertinenze). Pertanto, la prevista scadenza del 24 Gennaio per il versamento della mini-IMU NON RIGUARDA IL COMUNE DI MODUGNO.

Sono invece 2.300 i Comuni italiani interessati dall’obbligo del versamento che va sotto il nome di mini-IMU. Modugno non è toccata dal nuovo balzello di questo inizio 2014 – che fa comunque riferimento all’IMU dovuta per il 2013 – grazie alla previdente scelta dell’amministrazione, e della maggioranza che la sostiene, che ha stabilito (con la deliberazione consiliare n. 23 del 18/11/2013) un’aliquota IMU sull’abitazione  principale pari allo 0.30%, al di sotto di quella base, fissata allo 0.40%.

Difatti, a pagare la mini-IMU saranno i cittadini di quei Comuni nei quali si è deciso di maggiorare l’aliquota base dello 0.40%. A Modugno, dove si applica lo 0.30%, il proprietario dell’immobile adibito ad abitazione principale non deve temere alcuna brutta sorpresa, in quanto nulla di più è dovuto rispetto a quanto già eventualmente versato entro lo scorso 16 Dicembre (termine ultimo per il pagamento del saldo dell’IMU dovuta per il 2013).

Lascia una risposta