L’INTERA FIERA DEL CROCIFISSO NEL CENTRO CITTADINO PER VOLONTÀ DELL’AMMINISTRAZIONE MAGRONE, RISALENTE GIÀ AL 2013

La giunta Magrone riporta nel centro abitato tutta la Fiera del Crocifisso, completando così il lavoro già svolto per l’esperimento di successo del 2014. “Con la decisione di oggi – dice il Sindaco Magrone – si raggiunge l’obiettivo che ci siamo posti già nel 2013 e che abbiamo mantenuto come fondamentale punto di programma del nuovo mandato: far rivivere nel centro urbano uno dei più importanti eventi cittadini, per storia e tradizione, valorizzarlo davvero, mantenendo allo stesso tempo una promessa che incontra l’entusiasmo di cittadini e operatori commerciali. Con l’integrale localizzazione nel centro abitato, la Fiera del Crocifisso torna ad essere finalmente la festa di tutti i modugnesi.”fiera1

Per giungere in tempi strettissimi alla delibera di giunta approvata oggi e, dunque, per rendere possibile lo svolgimento all’interno del centro abitato dell’intera manifestazione fieristica che si tiene tradizionalmente nella seconda e terza domenica di novembre, sono state necessarie in tutto il mese di agosto numerose riunioni e studi di fattibilità (con gli uffici delle Attività Produttive, dei Lavori Pubblici, della Polizia Locale e della Protezione Civile, dell’Ambiente e della ASL). Per l’assessore alle attività produttive, Danilo Sciannimanico: “Con questa configurazione la fiera recupera appieno il suo spirito più autentico, quello che le ha consentito in passato di diventare una delle più rilevanti manifestazioni fieristiche su scala regionale, soprattutto in relazione alla sua tipicità e antichità. Riportare tutti i mercatali nel centro urbano, inoltre, giova non solo a loro: a trarne benefici saranno anche i commercianti a sede fissa e l’indotto in genere”.

Nel 2014, per la prima volta dopo vent’anni, la Fiera del Crocifisso era tornata a svolgersi e a rivivere nelle piazze e nelle vie storiche del centro cittadino, grazie a quanto voluto dalla prima amministrazione Magrone, la quale – dopo aver rilevato il progressivo svilimento della manifestazione dovuto ad un’ubicazione periferica e malsicura – aveva deciso il trasferimento di un sua parte significativa nel cuore del paese, individuando e localizzando in Piazza Garibaldi, Corso Vittorio Emanuele. Corso Umberto e Piazza Sedile i nuovi siti espositivi. L’edizione sperimentale del novembre 2014 – tenuta dopo aver superato numerosi ostacoli – ha registrato un’enorme affluenza, alimentata anche dall’incremento dei visitatori provenienti da altri paesi, ed è servita a dimostrare che il ritorno in centro della Fiera del Crocifisso, benché articolata su una doppia localizzazione, era pienamente praticabile.
Da quest’anno, dunque, nell’ottica di una maggiore valorizzazione del territorio, tutti i 320 posteggi di cui consta la fiera, saranno ubicati in aree contigue del centro urbano (200 erano gli stalli rimasti l’anno scorso in via Vigili del Fuoco). Piazza Garibaldi, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Sedile, Corso Umberto I, Piazza Plebiscito e via Roma saranno occupate per l’esposizione e la vendita di macchine e attrezzature per l’agricoltura e la zootecnia, piante ornamentali, alberi da frutta, artigianato locale, ferramenta e alberi da frutta. Dalle bancarelle saranno inoltre interessate le vie X Marzo, Paradiso, S. Nicola da Tolentino, Carafa, A. Di Francia. Nella definizione di questa planimetria, l’amministrazione comunale ha tenuto conto di tutte le esigenze, verificando soprattutto le questioni legate alla viabilità, ai collegamenti dei mezzi di trasporto con le aree di parcheggio, alla sicurezza e agli accessi per disabili. Come aree idonee al parcheggio sono state individuate viale della Repubblica, via Salvo d’Acquisto, via Palese, parcheggio Piscine Comunali e via Vigili del Fuoco. Per far fronte invece ad esigenze di natura igienico-sanitaria, in vista di un maggiore afflusso dei visitatori, saranno installati bagni chimici ad integrazione dei servizi igienici pubblici già presenti.

fiera2-225x300All’iter compiuto nella realizzazione dello spostamento dell’intera fiera e nei prossimi passaggi inerenti all’organizzazione, hanno prestato e presteranno la loro collaborazione i consiglieri comunali con delega alla valorizzazione del territorio e Fiera del Crocifisso, Paolo Magrone (del gruppo ‘Un’altra Modugno’) e Agostino Fedele (del gruppo ‘Italia Giusta secondo la Costituzione’). Le questioni da pianificare compiutamente sono ancora varie, prime tra tutte i collegamenti del centro cittadino con i quartieri periferici come Cecilia e Campolieto, per consentire davvero a tutta la comunità modugnese di partecipare a questa Fiera vissuta come una festa cittadina. Inoltre, sono al vaglio la promozione degli eventi, delle mostre collaterali e delle iniziative culturali, a cura delle associazioni locali, che dovranno animare ulteriormente le due domeniche dedicate alla fiera.

Lascia una risposta