MODUGNO, UNA CAMPAGNA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELL’OLIO ALIMENTARE

Il Comune di Modugno aderisce all’accordo con le ditte ‘Veronico’ e ‘Bridgestone’ per la gestione e il recupero degli scarti di olio alimentare. L’iniziativa consisterà nell’incoraggiare i dipendenti dello stabilimento di produzione pneumatici, e i cittadini, ad effettuare la raccolta differenziata del rifiuto.

Il Comune di Modugno, con un provvedimento di giunta, ha aderito all’accordo promosso dalla Ditta Nicola Veronico S.r.l. e dalla Bridgestone Italia Manufactoring S.p.A per sensibilizzare i dipendenti della Bridgestone e i cittadini alla raccolta differenziata degli scarti di olio alimentare e per l’effettiva raccolta, per il trasporto, la gestione e l’avvio a recupero di questo particolare tipo di rifiuto. La raccolta sarà effettuata ogni primo lunedì del mese, da luglio ad ottobre.

Il 4 luglio, il 5 settembre e il 3 ottobre, quindi, dalle ore 13 alle ore 15, la ditta Bridgestone (azienda produttrice di pneumatici) metterà a disposizione gli spazi antistanti la portineria centrale dello stabilimento di via delle Margherite (n. 40) affinché dipendenti e non, vi possano conferire i propri scarti di olio alimentare. Qui, autorizzata dal Comune di Modugno, la ditta Veronico, specializzata nel trattamento rifiuti speciali, effettuerà con i suoi mezzi la raccolta, il trasporto e la gestione a recupero degli olii. I cittadini che aderiranno all’iniziativa riceveranno un kit di conferimento messo a disposizione dalla stessa ditta Veronico. Al Comune di Modugno verrà rilasciata documentazione attestante la corretta gestione del rifiuto.

L’accordo tra ‘Veronico’, ‘Bridgestone’ e Comune di Modugno ha lo scopo di incentivare il cittadino a dare la giusta destinazione al rifiuto nell’ottica di un maggior coinvolgimento del cittadino stesso nelle politiche di protezione dell’ambiente.

Il comune di modugno con l’avvio del sistema ‘porta a porta’ in ambito BA/2, nel quale è in ogni caso previsto il ritiro a domicilio dello stesse genere di rifiuto, fornirà tutti gli strumenti per avviare a recupero una frazione preziosa nella filiera dei biocarburanti che, se dispersa nell’ambiente, può essere molto pericolosa per l’ecosistema.

Lascia un commento