PARTE LA RIQUALIFICAZIONE DEL CIMITERO COMUNALE

L’AMMINISTRAZIONE MAGRONE INTERVIENE SULLA GESTIONE DEI LOCULI
PER FERMARE OGNI SPECULAZIONE

La Giunta Comunale assegna, con delibera, loculi liberi da tre anni (sono circa 150) e avvia così, con il contrasto a ogni possibile business del “caro estinto”, la razionalizzazione dei servizi cimiteriali.
Presto, nella struttura del cimitero, anche un ufficio per le esigenze del pubblico, per fornire assistenza nel disbrigo delle pratiche cimiteriali e in tutti gli adempimenti connessi con la morte delle persone.

La carenza di loculi ha prodotto da parecchi anni a Modugno, come in molte altre città, il fenomeno di tumulazioni provvisorie in loculi ‘in prestito’ o addirittura ‘in affitto’: per porre fine a questa situazione e dare soluzione al problema delle tumulazioni provvisorie presso terzi, la giunta Magrone ha adottato un provvedimento che serve anche ad inaugurare un percorso di risistemazione della necropoli cittadina, con la creazione di un ufficio comunale all’interno del cimitero stesso per venire incontro alle esigenze dei cittadini.montaggio loculi
Il provvedimento è la delibera di giunta n. 57 del 21 dicembre che assegna 150 loculi (vuoti e disponibili da tempo) a defunti che occupano posti in tombe e cappelle prese ‘in prestito’ e ad altri aventi diritto secondo la graduatoria del Comune. Lo stesso provvedimento autorizza, subito dopo l’assegnazione, a utilizzare l’incasso (254.000 euro) derivante dalla concessione per la ristrutturazione dei medesimi loculi. “Con questo atto – dice il Sindaco Magrone – combattiamo un fenomeno conosciuto da tutti e cioè quello per il quale della mancanza di posti liberi nel cimitero finiscano per approfittare gli speculatori, coloro che nel tempo hanno acquistato e accumulato più loculi per poi affittarli, in un mercato incontrollabile e incontrollato, a chi ne ha più urgente bisogno”.
L’assegnazione continuerà a seguire il criterio cronologico – col quale a norma di regolamento viene stilata la graduatoria dei richiedenti – anche per i loculi che in futuro si renderanno disponibili in seguito alle estumulazioni ordinarie. Le tariffe delle concessioni sono quelle in vigore dal 2009.
Nell’ambito della risistemazione del cimitero, l’amministrazione Magrone ha previsto anche uno sportello al pubblico, da creare con la collocazione di un ufficio comunale all’interno della struttura cimiteriale, che fornisca un servizio di assistenza più attento ai bisogni dei cittadini. Con l’istituzione di un presidio distaccato degli uffici pubblici nella Necropoli cittadina sarà così offerto un servizio di front office: i cittadini potranno rivolgersi, proprio nei momenti più difficili della loro vita, a personale dell’amministrazione pubblica che garantisca loro una più agevole acquisizione delle informazioni e maggiore assistenza nel disbrigo delle pratiche cimiteriali e di tutti gli adempimenti connessi con la morte delle persone.

Lascia una risposta