PARTE UFFICIALMENTE IL 1° MAGGIO IL SERVIZIO CHE REALIZZERÀ A MODUGNO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ‘PORTA A PORTA’

La firma del Comune di Modugno sul contratto con l’impresa aggiudicataria del nuovo servizio di igiene urbana nell’Ambito di Raccolta Ottimale Ba2, ha fissato per il territorio di Modugno la data del 1° maggio quale inizio della nuova e rivoluzionaria stagione della raccolta rifiuti. Si parte con tre mesi di intensa campagna di comunicazione sul funzionamento del nuovo servizio. Dopodiché si passerà al servizio ‘porta a porta’ e alla scomparsa dei cassonetti stradali.

Il sindaco Magrone presidente Aro Ba2: “Dal primo maggio l’intera comunità di Modugno sarà chiamata ad uno straordinario impegno civile, adeguatamente assistito dall’Amministrazione comunale, per fare della Città un esempio di amor proprio”.

Modugno, 26/04/2016 – Nei giorni scorsi il comune Modugno, capofila dell’Ambito di Raccolta Ottimale Ba2, ha sottoscritto il contratto che consegna il servizio cittadino di igiene urbana alla ditta “Ati CNS –COGEIR –Del Fiume”, l’associazione temporanea di imprese aggiudicataria dell’appalto per la realizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani fatta mediante servizio di porta a porta. Con la stipula del contratto, dunque, è stata ufficializzata la data del 1° maggio quale inizio ufficiale del percorso verso la meta “zero sprechi”, cioè verso la realizzazione sul territorio d’ambito di un sistema che tenda il più possibile al riciclo e al riutilizzo dei rifiuti o al recupero da essi di materiale. La stagione della differenziata ‘porta a porta’ sarà nei suoi primi tempi tutta incentrata su una fondamentale campagna informativa e di sensibilizzazione finalizzata a diffondere in modo capillare la conoscenza dell’organizzazione domiciliare del nuovo servizio, a coinvolgere e responsabilizzare i cittadini in relazione alle trasformazioni che saranno loro necessarie nella mentalità e nei comportamenti individuali, e soprattutto a comunicare i vantaggi in termini di qualità dell’ambiente, di decoro urbano e di convenienza economica che deriveranno da una corretta ed efficace raccolta differenziata. Esaurito il periodo della ‘comunicazione’, per il quale sono previsti circa tre mesi, prenderà avvio il servizio vero e proprio della raccolta rifiuti mediante servizio ‘porta a porta’ che comporterà l’eliminazione dei cassonetti dalla strada. Per arrivare poi, per la prima volta a livello regionale, all’applicazione del metodo della tariffazione puntuale secondo il principio “chi più inquina più paga”: il costo del nuovo servizio unico di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani sarà giustamente legato e commisurato alla quantità di rifiuto indifferenziato prodotto dalle singole utenze.

Allo snodo decisivo del 1° maggio – spiega il Sindaco Magrone – si arriva dopo aver superato mille difficoltà nel percorso dell’Aro, durante il quale però è giunta anche qualche soddisfazione. È recente infatti il riconoscimento del lavoro svolto fin qui arrivato da Cantone, Presidente dell’Autorità Anticorruzione: in Puglia siamo i primi tra gli Aro non commissariati ad affidare il nuovo servizio.” Si tratta infatti di un percorso complesso e faticoso avviato dall’amministrazione Magrone nel 2013, dopo che la legislazione regionale sull’organizzazione dei servizi pubblici locali aveva obbligato i Comuni ad associarsi in Ambiti di Raccolta Ottimale e a bandire una gara unitaria per l’affidamento del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani. Il Sindaco si è avvalso della importante collaborazione dell’Assessore all’ambiente di Modugno Tina Luciano, del Segretario Generale del Comune di Modugno Monica Calzetta e del Responsabile Unico del procedimento Maria Antonietta Magrone.

Lascia un commento