WELFARE LOCALE, AUMENTANO ANCORA I SERVIZI DI CURA PER LE FASCE SOCIALI PIÙ FRAGILI

LE ATTENZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE MAGRONE ALLA QUALITÀ DELLA VITA

Nuove risorse finanziarie ottenute dall’ambito territoriale di Modugno (comprendente anche i comuni di Bitetto e Bitritto) per merito dell’Amministrazione Magrone che ha reso efficiente l’Ufficio di Piano, una struttura tecnica messa in grado di funzionare con efficienza e di presentare piani di intervento socio-assistenziale capaci di aggiudicarsi fondi europei in tempi rapidi. In arrivo oltre 330.000 euro per assicurare una vecchiaia dignitosa agli anziani più disagiati.
L’assessore ai servizi sociali del comune di Modugno, Rosa Scardigno: “Usufruiamo ancora una volta, grazie all’ottimo lavoro dell’Ufficio di Piano, di fondi europei. Questa volta saranno destinati soprattutto ad implementare l’assistenza domiciliare integrata degli anziani. Prevediamo di aggiungere all’assistenza sanitaria a domicilio, già esistente, anche un operatore sociale, una figura cioè che sia in grado di soddisfare i bisogni dell’anziano non autosufficiente che non siano di natura strettamente infermieristica”.

adiSi chiamano PAC Infanzia e Anziani, e sono piani di intervento presentati dai comuni organizzati in ambiti territoriali per accedere ai fondi europei destinati alle regioni a “Obiettivo Convergenza”, tra cui la Puglia, per l’ampliamento e il consolidamento dell’offerta dei servizi di cura all’infanzia e agli anziani non autosufficienti.
L’Ambito Territoriale BA10 (Modugno comune capofila, Bitetto e Bitritto), dopo essersi aggiudicato stanziamenti europei per il primo e secondo riparto dei PAC Infanzia – utilizzati tra le altre cose per il potenziamento dell’Asilo Nido Comunale e per l’offerta dei buoni di conciliazione vita lavoro -, e del primo riparto dei PAC Anziani, ha ottenuto l’approvazione anche per il secondo riparto dei PAC Anziani.
Sono i significativi risultati che l’amministrazione comunale di Modugno sta conseguendo in collaborazione con i comuni di Bitetto e Bitritto: sono i frutti della riorganizzazione dell’Ufficio di Piano voluta proprio dall’amministrazione Magrone. Il 9 settembre si è tenuta infatti, al Ministero dell’Interno, la seduta del Comitato Operativo di Supporto all’Attuazione (COSA) del Programma Nazione per i Servizi di Cura all’infanzia e agli anziani non autosufficienti, per approvare gli esiti delle istruttorie dei Piano di Intervento del II Riparto. Il comitato C.O.S.A. ha approvato l’istruttoria del’Ambito Territoriale Ba10, Capofila Modugno, per un finanziamento pari ad Euro 331.176,73. Questo finanziamento sarà interamente utilizzato per garantire ai cittadini ultrassessantacinquenni dei comuni di Modugno, Bitetto e Bitritto Assistenza Domiciliare Integrata e Assistenza Domiciliare.
Valorizzando, all’interno delle politiche sociali, l’efficacia dei servizi come fattori di sviluppo, e non di mero costo, in quanto orientati alla conciliazione e alla promozione della qualità della vita, i PAC si pongono in stretta continuità con gli obiettivi del Piano Sociale di Zona, riconoscendo la centralità dei sistemi associati dei Comuni e delle unità territoriali coincidenti con i distretti sociosanitari.

Lascia una risposta